Chitarra elettrica

Chitarra elettrica
La chitarra elettrica è un tipo di chitarra in cui la vibrazione delle corde viene rilevata
da uno o più pick-up.
Il segnale viene quindi prelevato all’uscita e convogliato in un amplificatore acustico affinché il suono dello strumento sia reso udibile.
Dal punto di vista organologico, la chitarra elettrica è un elettrofono. Talvolta viene anche indicata
come cordofono (precisamente, tra i liuti a manico lungo).
Strutturazione della chitarra elettrica
La chitarra elettrica è formata dalle parti seguenti:
  • la paletta (o “cavigliere”) nel quale sono alloggiate le “meccaniche” (o “chiavette”): queste permettono alle corde di raggiungere una determinata tensione (e conseguentemente una determinata altezza) e di mantenere l’accordatura desiderata. Nelle chitarre head less (come alcune Steinberger) la paletta è assente ed il sistema di accordatura è delegato al ponte oppure in alcuni casi a delle meccaniche montate sul corpo (es. Avalon Paradis)
  • il manico, sul quale è montata la tastiera i cui tasti sono generalmente posizionati secondo il temperamento equabile, che solitamente permettono un intervallo minimo possibile di un semitono. Negli strumenti fretless (meno diffusi fra le chitarre), sprovvisti dei tasti in metallo, la corda entra in contatto direttamente con il materiale della tastiera;
  • la cassa armonica (o “corpo”). A seconda della presenza più o meno importante di “camere tonali” (e della funzionalità di queste) si parlerà di: chitarra solid body, semi-hollow e hollow-body;
  • il ponte, che può essere fisso (tune-o-matic) oppure tremolo;
  • uno o più pick-up magnetici, solitamente del tipo a bobina singola (single coil) o a bobina doppia (humbucker), o di entrambi i tipi.
(fonte Wikipedia)

 

Lo schema lo troverete qui:  Chitarra elettrica

Chitarra elettrica foto

 

 

 2,725 total views,  1 views today

You Might Also Like