Porta candela

Porta candela
Ho utilizzato cotone n. 5 e uncinetto n. 2.
Ho modificato uno schema che ho trovato libero su internet a mio gusto
ed il risultato è quello che potete vedere nel tutorial che ho messo qui sotto.

LEGENDA

mb= maglie basse

m.bss= maglie bassissime

m.m.alta= mezza maglia alta

m.alte= maglie alte

aum= aumenti

dim= diminuzioni

 

SCHEMA

Base

Riga 1°: 6 cat. chiuse con 1 mbss, all’interno del cerchio ottenuto lavoriamo 16 mb,  chiudere con 1 mbss se volete.

Riga 2°: 3 cat.(che è la 1 m.alta), 1 aum. di m.alte,* 1 m.alta, 1 aum. di m.alte*lavorare per tutto il giro (punti 24), chiudere con 1 mbss

Riga 3°: 3 cat.(che è la 1 m.alta), 1 aum. di m.alte,* 1 m.alta, 1 aum. di m.alte*lavorare per tutto il giro (punti 36) chiudere con 1 mbss

 

Punta della stella

Riga 4°: 2 mb, (saltare 2 maglie, 3 cat,*1 m.alta, 8 cat, 1 m.alta* nella stessa maglia, 3 cat, saltare 2 maglie, 2 mb,) ripetere la sequenza in totale 5.

Riga 5°: mbss fino ad arrivare nello spazio delle 3 cat,2 cat(sostituiscono 1 m.alta), 2 m.alte, 1 pipp, (3 cat, chiudere con 1 mbss),nel prossimo  archetto lavorare (3 m.alte, 1 pipp, 3 m.alte,

3 pipp, 3 m.alte,1 pipp, 2 m.alte, 1 pipp),nello spazio delle 3 cat. lavorare 2 m.alte, ripetere la sequenza per le 5 punte.

 

Alzata per la candela

Riga 1°: 36 mb in ogni bastoncino

Riga 2°-3°: 36 mb

Riga 4°: *16 mb, 1 dim*x2v.  (punti 34)

Chiudere e fermare il filo.

Con candeliere, o anche porta candela, ci si riferisce ad un oggetto a sostegno di una candela,
consistente in un sostegno verticale fissato su un piedistallo.
Particolari tipi di candeliere sono la bugia, un piattino provvisto di manico e dell’alloggiamento
concavo in cui viene inserita la candela, e il portacero, spesso con la base poggiata sul pavimento,
in cui una candela di grosse dimensioni viene confitta in una punta a cuspide.
Struttura
Porta candela in porcellana del 1744-1784 circa
Il candeliere, a differenza del candelabro, è un oggetto ideato per sostenere una singola candela. Benché l’illuminazione elettrica abbia fortemente ridotto l’uso di questi oggetti, i candelieri resistono come componenti decorativi o di culto.
Nelle case ebree, ad esempio, due candelieri vengono accesi per segnare l’inizio del sabato. Nel cattolicesimo, i candelieri sono uno degli oggetti che vengono posti sull’altare.
Durante la Faradda di li candareri
In alcune feste popolari di carattere religioso il candeliere, generalmente di grandi dimensioni, viene portato in processione per le vie cittadine in segno di riconoscimento verso la Madonna o i santi.
(fonte Wikipedia)

1,069 Visite totali, 0 visite odierne

8 pensieri riguardo “Porta candela

  • ottobre 4, 2017 in 6:26 am
    Permalink

    Can you please do this pattern tutorial in english. Thanks

    Risposta
    • ottobre 4, 2017 in 6:07 pm
      Permalink

      Mi dispiace ma non parlo inglese però sul sito c’è la possibilità di scegliere la lingua, poi se hai dei problemi chiedi pure mi posso fare aiutare da mia figlia per risponderti.Ciao

      Risposta
    • ottobre 4, 2017 in 6:08 pm
      Permalink

      Scusa ho visto adesso che non ho messo lo schema, appena posso provo a scrivertelo in inglese.

      Risposta
      • novembre 29, 2017 in 8:25 pm
        Permalink

        ciao sono maria,posso avere le istruzioni per il portacandela perchè è bello il video ma non riesco a seguirti se poi hai un grafico meglio ancora ti ringrazio

        Risposta
        • dicembre 2, 2017 in 1:55 pm
          Permalink

          Ciao mi dispiace non ho il grafico perchè l’ho modificato e buttato via dove l’ho preso. Quando segui il tutorial devi fermarti passo dopo passo.Comunque posso provare a scriverlo ma è complicato lo stesso da seguire.Appena posso lo scrivo.

          Risposta
        • dicembre 2, 2017 in 2:41 pm
          Permalink

          Ciao prova a vedere ho scritto lo schema, spero sia chiaro.

          Risposta
  • novembre 27, 2017 in 6:04 pm
    Permalink

    Scusa ho realizzato il portacandela rosso ed è riuscito veramente bene ma non so come si inamida grazie per la tua disponibilità

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *