Angeli

Angeli
In molte tradizioni religiose, un angelo è un essere spirituale che assiste e serve Dio (o gli dei) o è al servizio dell’uomo lungo il percorso del suo progresso spirituale e della sua esistenza terrena.

Capelli

Riga 1°: anello magico oppure 2 cat, 6 mb
Riga 2°: 6 aum (punti 12)
Riga 3°: 1 mb, 1 aum, (punti 18)
Riga 4°-5°: 18 mb
Riga 6°: 1 mb, 1 dim, (punti 12)
Riga 7°: 12 aum (punti 24)
Riga 8°: 2 mb, 1 dim, (punti 32)
Riga 9°-14°: 32 mb

Corpo

Riga 1°: anello magico oppure 2 cat, 6 mb
Riga 2°: 6 aum (punti 12)
Riga 3°: 1 mb, 1 aum, (punti 18)
Riga 4°: 2 mb, 1 aum, (punti 24)
Riga 5°: 3 mb, 1 aum, (punti 30)
Riga 6°-10°: 30 mb
Riga 11°: 3 mb, 1 dim, (punti 24)
Riga 12°: 2 mb, 1 dim, (punti 18)
Riga 13°: 1 mb, 1 dim, (punti 12)
Riga 14°: 12 mb
Riga 15°: 1 mb, 1 aum, (punti 18)
Riga 16°-17°: 18 mb
Riga 18°: 2 mb, 1 dim, (punti 24)
Riga 19°-20°: 24 mb
Riga 21°: 3 mb, 1 aum, (punti 30)
Riga 22°-24°: 30 mb







11949334_1622930337983550_2195819927461467433_n


 

agelo


angelo1


11949334_1622930337983550_2195819927461467433_n


agelo

 


Angeli

Origine del termine e suo significato

A-ke-ro (dialetto miceneo, “messaggero”) riportato in Lineare B, la prima scrittura greca risalente al XIV/XII secolo a.C., che precedette il termine ἄγγελος (ánghelos) dal medesimo significato

La parola “angelo” deriva dal latino angelus ed ha origine dalla parola greca ἄγγελος (traslitterazione: ággelos; pronuncia: ánghelos). Attestato nel dialetto miceneo nel XIV/XII secolo a.C. come akero, con il significato di inviato, messaggero; e, come messaggero degli Dei, il termine “angelo” appare per la prima volta nelle credenze religiose della Civiltà classica.

(fonte Wikipedia)

1,988 Visite totali, 0 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *