Angioletti colorati da appendere

Angioletti colorati da appendere

 

Lo schema originale lo trovate qui: angel

 

 

LEGENDA

mb= maglie basse

m.bss= maglie bassissime

m.m.alta= mezza maglia alta

m.alte= maglie alte

aum= aumenti

dim= diminuzioni

 

SCHEMA

Testa

Riga 1°: anello magico o 2 cat, 6 mb

Riga 2°: 6 aum,   (punti 12)

Riga 3°: 2 mb, 1 aum,   (punti 16)

Riga 4°-6°: 16 mb,

Riga 7°: 2 mb, 1 dim,   (punti 12)

Riga 8°: 6 dim,   (punti 6)

 

Corpo con cotone colorato

Riga 9°: 6 mb,

Riga 10°: 1 mb, 1 aum,   (punti 9)

Riga 11°: 2 mb, 1 aum,   (punti 12)

Riga 12°: 1 mb, 1 aum,   (punti 18)

Riga 13°: 2 mb, 1 aum,   (punti 24)

Riga 14°: 3 mb, 1 aum,   (punti 30)

Riga 15°-17°: 30 mb,

Riga 18°: 4 mb, 1 aum,   (punti 36)

Riga 19°-23°: 36 mb,

 

Ali

 

Riga 1°: anello magico o 2 cat, 6 mb non chiudere , 2 cat.

Riga 2°: 2 m.alte in ogni maglia, 2 cat. girare   (punti 12)

Riga 3°: 2 m.alte in ogni maglia, 2 cat. girare   (punti 24)

Riga 4°: (1  aum di mb, 1 mb) fino alla fine della riga.

 

Fra gli ornamenti più diffusi con cui addobbare gli alberi di Natale si possono citare le caratteristiche palline (quelle più diffuse sono sferiche,

poi ne esistono innumerevoli varianti, per esempio coniche, a forma di campanella, di pigna e così via),

realizzate in vetro soffiato o altri materiali generalmente ricoperti da una vernice colorata e riflettente o spruzzate d’argento, oro, o bianco.

Spesso si usano anche fiocchi colorati di tessuto; sono molto diffusi i festoni e i fili perlati. File di miniluci elettriche

hanno progressivamente sostituito nel Novecento l’uso di candele posizionate sui rami; sono di solito colorate o intermittenti,

e tendono a ricordare luci fatate (specialmente se la loro luce è riflessa è diffusa dai festoni o dalle altre decorazioni, o dai rami stessi dell’albero).

Fra i gadget in commercio già da diversi anni, si stanno diffondendo le file di luci elettriche musicali, che riproducono, talvolta in sincronia con l’intermittenza,

tradizionali musiche natalizie come Jingle Bells , Bianco Natale o All I Want for Christmas Is You di Mariah Carey.

La cima dell’albero è in genere arricchita da un puntale, in genere simile alle palle per colore, materiale e tipo di decorazioni,

molto spesso a forma di stella, con riferimento alla stella cometa.

Alcuni spruzzano i rami dell’albero con diversi generi di neve artificiale.

Si usano inoltre altre decorazioni di vario tipo (pupazzi di Babbo Natale, stelle ecc.) da appendere sui rami.

Fra le decorazioni meno comuni ma dotate di una certa tradizione, si possono ricordare: la frutta secca;

certi tipi di frutta colorata come le arance; i biscotti allo zenzero;

le decorazioni in pasta di sale o marzapane; piccoli personaggi (Babbo Natale, angeli, renne e così via), o giocattoli.

Talvolta non vi è alcun limite alla creatività di chi addobba l’albero, che può quindi essere, pur nella tradizione, estremamente “personale”.

Non è inconsueto, per esempio, che oggetti dotati di un forte valore emotivo (per esempio donati da persone care) vengano collocati in particolari “posizioni d’onore” sull’albero, a prescindere

da considerazioni strettamente estetiche.

Fra i colori più tradizionali delle decorazioni natalizie si devono probabilmente citare il rosso, l’oro, il verde e l’argento, ma tutti i colori sono ammessi e utilizzati.

(fonte Wikipedia)

749 Visite totali, 2 visite odierne

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *