Cuscini

In questa pagina potrai trovare tanti cuscini di tutte le forme, dalle figure geometriche ai cartoni animati.
Il cuscino è un oggetto, rettangolare, triangolare, circolare o di altre forme,
di stoffa ripieno di materiali morbidi che viene posto sul materasso per appoggiarvi la testa durante il sonno.
In altre fogge viene anche usato per poggiarlo sulle sedie, sul divano o sul pavimento.
Esistono anche cuscini che rivestono soltanto una funzione decorativa e non sono realizzati per sedercisi sopra.
11990522_700267080078523_4391921572944894597_n

wp-1484291541053.jpeg

wp-1484291561453.jpeg


wp-1484291661365.jpeg

wp-1484291693275.jpeg


wp-1484291965640.jpeg

wp-1484292122632.jpeg


wp-1484292177697.jpeg

wp-1484292224836.jpeg

wp-1484292271232.jpeg


wp-1484291363804.jpeg


 cuscino2


wp-1484291464876.jpeg

 

wp-1484291506204.jpeg


cuscino1

 


cuscino

 


 

gufo cuscinogufo cuscino1


 

u72mnHsXgdg

 

ufMVlR-s4ac

 


 

5532595

 

5537715

 

5535667

 

5530547

 

5522355


Storia del cuscino
I cuscini furono usati in passato principalmente dalle persone agiate e sono stati trovati in Egitto nelle tombe dei faraoni.
Le forme sofisticate, i tessuti di fine fattura, i ricami e le applicazioni di pietre e metalli preziosi fecero del cuscino un oggetto artistico.
Le produzioni più importanti originarono dalla antica Cina, dove per le famiglie facoltose i guanciali erano fatti in ceramica,
più precisamente di materiali preziosi come la porcellana smaltata e dipinta.
La superficie del cuscino poi veniva impreziosita di pietre, perle e pitture fatte con rifiniture in oro zecchino.
Shi-fan-Sen 石閻森, un importantissimo maestro orafo ai tempi della dinastia Qin, realizzò per l’imperatore Ying Zheng un guanciale tra i più preziosi mai fatti,
ancora oggi è possibile ammirarlo nel museo nazionale della Cina.
Nell’Europa medievale i cuscini erano appannaggio di famiglie ricche e spesso venivano utilizzati per arricchire i corredi nuziali.( fonte Wkipedia)

3,770 Visite totali, 6 visite odierne

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *